X

RITENZIONE IDRICA : SINTOMI;CAUSE E SOLUZIONI!

RITENZIONE IDRICA : SINTOMI;CAUSE E SOLUZIONI!

La ritenzione idrica è l’incubo di milioni di donne che si ritrovano a combattere con questo problema specialmente ora che le temperature si alzano..

Ma che cosa è la ritenzione idrica? E cosa possiamo fare per sconfiggerla?

 

Con il termine ritenzione idrica si indica un accumulo di liquidi negli spazi interstiziali (quelli tra cellula e cellula), che causa un gonfiore anomalo (edema) in alcune zone del corpo come addome, cosce, glutei e caviglie

 La ritenzione idrica colpisce il 30% delle donne italiane, ma non è soltanto un disturbo prettamente femminile.

Il problema della ritenzione idrica è un problema comune, che può avere più origini: dal sovrappeso (facilmente identificatbile), ad una alimentazione non equilibrata, ad esempio ricca in sodio.

 

Come scoprire se soffriamo di ritenzione idrica?

Se però vogliamo un’indicazione immediata, è sufficiente fare un semplice test manuale:

§  premere il pollice sulla parte anteriore della coscia per un paio di secondi;

§  se, dopo aver tolto il dito, l’impronta è ancora ben visibile, siamo con tutta probabilità in presenza di ritenzione idrica.

 

Ma se ci rendiamo conto che è un nostro problema cosa possiamo fare?

In generale, è buona norma agire sullo stile di vita e sull’alimentazione, anche se, nei casi più evidenti, è bene rivolgersi al proprio medico. Un rimedio utile, è praticare dello sport e attività fisica preferendo lunghe passeggiate a passo sostenuto oppure acqua-gym.

Ormai sembra uno slogan eppure bere molta acqua è fondamentale per combattere la ritenzione dei liquidi. Infatti, il corpo umano è composto per il 90% da acqua e, quando non è sufficientemente idratato, come “meccanismo di difesa”, trattiene l’acqua che va ad accumularsi negli spazi extracellulari, causando gonfiore, soprattutto nelle estremità del corpo. Dobbiamo, quindi, garantire al nostro organismo una quantità di acqua sufficiente:

il consiglio? Berne almeno un litro e mezzo al giorno.

La dieta è un valido alleato per contrastare la ritenzione idrica: tuttavia una dieta efficace deve essere personalizzata, perché quello che funziona per una persona, non è detto funzioni per un’altra.

Per iniziare possiamo seguire i 3 principi base:

1.    evitare i cibi salati;

2.    aumentare il consumo di frutta, verdura: prediligere frutta e verdura ricca di acido ascorbico (vitamina C) per proteggere i capillari sanguigni e migliorare la circolazione venosa e il sistema linfatico;

3.    sostituire i carboidrati raffinati con cereali integrali: le fibre aumentano la motilità intestinale e allontanano il pericolo di stitichezza, un disturbo che ostacola il deflusso venoso a livello addominale.

Utilissimo anche l’utilizzo di drenanti in forma liquida da sciogliere nell’acqua e consumare nel corso della giornata. Questi prodotti aiutano a rimuovere i liquidi e le tossine dal corpo ,facilitandone poi  l’eliminazione dall’organismo. Hanno anche la capacità di favorire il microcircolo e la depurazione. Clicca il link qui sotto per acquistare il nuovo drenante BeDren ..efficace e gustoso..vedrai subito i primi risultati

http://www.labottegadiviola.it/bedren-garcinia-drenante-alta-natura.php

Necessiti di Informazioni?

Contattaci subito, ti risponderemo al più presto



Necessiti di Informazioni?

Contattaci subito, ti risponderemo al più presto